Home » Amazon e Snapchat: vedrai quello che compri come al negozio, ma ti servono questi

Amazon e Snapchat: vedrai quello che compri come al negozio, ma ti servono questi

Snpachat e Amazon lanciano il primo progetto di acquisto di prodotti in realtà aumentata, il futuro prende spazio: mai vista una rivoluzione così. Si apre la concorrenza tra big, anche Meta punta alla realtà aumentata ma fa un salto in avanti.

Snapchat (Istock)
Snapchat (Istock)

In attesa del lancio del metaverso e dei progetti di realtà virtuale di Meta e degli altri big, nel frattempo Snpachat e Amazon lanciano il primo progetto di acquisto di prodotti in realtà aumentata. In sostanza si potrà provare ciò che è presente nello shop online, virtualmente, utilizzando la fotocamera del telefono. È una novità già presente sulle app di diverse marche di abiti come ad esempio Stradivarius. Il Virtual Try On è il primo passo concreto verso la realtà aumentata. Gli e-commerce in questo modo potranno fare un passo avanti nel settore, segnando sempre più l’ ‘estinzione’ dei negozi fisici.

L’iniziativa in questione prevede la prova, tramite l’app di Snapchat, degli occhiali presenti nel catalogo di Amazon Fashion, utilizzando la fotocamera dello smartphone. Invece di scegliere i filtri che si sovrappongono al volto, sarà possibile indossare i vari modelli e una volta scelto il preferito, con un click si finirà sull’e-commerce, dove si potrà definitivamente finalizzare l’acquisto come abituati da sempre.

Snapchat in collaborazione con Amazon: indossa i capi direttamente dallo smartphone

Snapchat e Amazon
Snapchat e Amazon (Ansa)

In realtà non è del tutto una novità perché Snapchat in questo è stata sempre un passo avanti: l’app offre già da tempo la possibilità agli iscritti di “provare” accessori attraverso la fotocamera, grazie alle cosiddette AR Shopping Lenses, la categoria di filtri dedicati alla moda, in collaborazione con tantissimi marchi come Mac Cosmetics, Ulta Beauty, American Eagle, Puma, Chanel…

Per creare l’esperienza degli occhiali, Amazon ha utilizzato il sistema di creazione di Snap chiamato Lens Web Builder, che permette di realizzare filtri digitali partendo da oggetti fisici. Una svolta nel settore perché in questo modo sarà sempre più facile passare ogni tipologia di oggetto dal reale al virtuale, indossando gli articoli degli shop online sul nostro avatar che spunterà davanti la fotocamera. Sarà anche possibile visualizzare i prezzi e le eventuali promozioni, che cambieranno in tempo reale qualora vi siano particolari iniziative in corso, come il prossimo Black Friday del 25 novembre.

Secondo Meta, invece, entro pochi anni, riusciranno a portare avanti il progetto che ad oggi sembrerebbe fantascienza, a spiegarlo è stato Yann LeCun, chief AI Scientist di Meta: “Tra 10, massimo 15 anni non avremo più uno smartphone in tasca, ma disporremo di occhiali dotati di realtà aumentata sulle cui lenti si potranno visualizzare tutte le informazioni”.