Home » Ricambi per auto e moto: così li paghi la metà I I concessionari non te lo diranno mai se non sei tu a chiedere

Ricambi per auto e moto: così li paghi la metà I I concessionari non te lo diranno mai se non sei tu a chiedere

I concessionari molto spesso non offrono la soluzione più economica per quanto riguarda i ricambi di componenti della propria autovettura. Per svariati motivi dovresti essere tu a richiedere nello specifico un cambio di un certo tipo per risparmiare, ma di cosa si tratta? Scopriamo come pagare la metà.

Ricambi auto (Istock)
Ricambi auto (Istock)

Spesso, quando giunge il momento di sostituire un componente della propria vettura, è facile andare in confusione e perdersi tra diversi tipi di ricambi auto che si possono acquistare. Non si sa se prediligere la qualità rispetto al prezzo e non si conoscono bene né la resa né la sicurezza che determinate tipologie di pezzi di ricambio possono garantire. Queste le ragioni che la maggior parte delle volte ci fanno optare per i consigli del concessionario senza neanche interessarsi al fatto che possa essere la scelta più giusta o la più sbagliata.

Da una parte ci sono i ricambi auto originali, ovvero tutti quei ricambi che vengono commercializzati direttamente dalle Case produttrici degli autoveicoli e si possono subito identificare con facilità dal marchio della Casa produttrice impresso; oltre al fatto che sono disponibili in commercio in via esclusiva solo attraverso i servizi di ricambi della Casa stessa. I ricambi auto originali risultano avere un costo superiore rispetto alle altre tipologie, ma garantiscono anche una maggiore affidabilità ed una più lunga durata. I ricambi auto omologati (equivalenti) invece vengono immessi nel mercato direttamente dai fornitori terzi. Generalmente i ricambi auto equivalenti vengono venduti ad un costo inferiore rispetto gli originali. C’è anche da sottolineare che non vanno a compromettere la garanzia della Casa produttrice una volta effettuati degli interventi di manutenzione consentendo comunque di risparmiare qualcosa.

A seguire, invece, abbiamo ricambi auto alternativi che sono pezzi di ricambio che per requisiti sono adattabili ai ricambi originali, anche se di qualità inferiore, e vengono realizzati da Produttori Terzi (dei quali portano il marchio) che però non riforniscono le Case automobilistiche. Ricambi auto usati o revisionati che invece provengono dai mezzi che hanno cessato il loro ciclo di vita e i ricambi auto ricondizionati: seguono una procedura di rigenerazione che serve a rendere riutilizzabili. Ma qual è la sostanziale differenza tra originali e omologati?

Ricambi originali o omologati? Risparmiare fino alla metà del prezzo: ciò che il concessionario non ti dice

Ricambi auto (Istock)
Ricambi auto (Istock)

Fondamentalmente non c’è alcuna differenza. Tra ricambi omologati e originali, il funzionamento, la qualità, le performance, la durata sono esattamente le stesse. Ma allora perché hanno due costi differenti? La differenza di prezzo è dovuta esclusivamente al fatto che sui ricambi auto originali viene impresso il marchio della Casa produttrice mentre in quelli omologati ciò non accade. Non è necessario rivolgersi alle concessionarie ufficiali per revisione e altre manutenzioni: questa tipologia di concessionario non potrà mai farti risparmiare sul ricambio perché è obbligata a vendere il pezzo originale prodotto dalla casa madre. Andando in una diversa auto-officina abbiamo la possibilità di fare la proposta alternativa di effettuare il ricambio con pezzi omologati ma non originali: la vostra auto non subirà danni, e neanche il vostro portafogli.