Home » WhatsApp, svelato il modo per usarlo anche su uno smartphone senza Sim I È più semplice di quanto pensi

WhatsApp, svelato il modo per usarlo anche su uno smartphone senza Sim I È più semplice di quanto pensi

La piattaforma di messaggistica più utilizzata in assoluto, WhatsApp, si può utilizzare anche in un telefono senza sim. Esiste infatti un trucco che non tutti conoscono ma davvero semplicissimo: in questo modo l’app può essere utilizzata anche su un cellulare vecchio senza sim. 

WhatsApp (Istock)
WhatsApp (Istock)

Ormai la gran parte della popolazione mondiale utilizza WhatsApp per scambiarsi messaggi istantanei. Anni fa si trattava di una vera e propria rivoluzione: scrivere messaggi che arrivavano all’istante, senza dover più pagare gli SMS, se ci si cala nel contesto di quel tempo, un vero sogno. È vero che erano venute fuori diverse possibilità grazie alle offerte degli operatori che permettevano di messaggiare quasi in modo gratuito con l’acquisto di 1000/4000 messaggi al mese, ma in ogni caso una volta finiti ci si ritrovava a dover pagare la quota di sempre.

L’arrivo di WhatsApp anche per questo ha cambiato letteralmente le nostre vite: se prima si messaggiava con l’intento di far arrivare quel pensiero diretto e conciso, dall’arrivo della piattaforma di messaggistica questo obiettivo è andato a scemare perché si poteva tranquillamente chiacchierare all’infinito.

Il problema di WhatsApp è che al momento dell’installazione sul dispositivo richiede per forza il numero telefonico, per questo anche una sim funzionante. Quindi anche se si tratta di messaggi che utilizzano la connessione internet, in realtà rimangono collegati al numero telefonico. In tanti nel tempo si sono chiesti se fosse possibile utilizzare l’app di messaggistica anche su un dispositivo senza scheda sim inserita.

Usare WhatsApp senza sim, come fare a utilizzare l’app di messaggistica su un dispositivo senza scheda inserita

WhatsApp (Istock)
WhatsApp (Istock)

Usare WhatsApp senza SIM è possibilissimo. La SIM, infatti, è richiesta solo durante la fase di configurazione iniziale della app per verificare il numero di telefono dell’utente. Successivamente, basta collegare il proprio smartphone o tablet a una rete wireless e WhatsApp funziona senza alcun problema: permette di inviare e ricevere messaggi, effettuare chiamate ecc. Non ci sono limitazioni di sorta. Lo sapevate?

Questo cosa vuol dire? Che puoi bypassare la richiesta iniziale della SIM da parte di WhatsApp utilizzando un vecchio telefonino, o meglio, una vecchia SIM (che non usi più e che non è mai stata associata a un account di WhatsApp) oppure ricorrendo a un numero di telefono temporaneo e poi continuare ad utilizzare l’app sul telefono senza problemi. Se sullo schermo dello smartphone compare un messaggio di errore che ti dice che ‘la verifica via SMS è fallita’, non c’è da preoccuparsi. Basterà premere sul pulsante Chiamami, rispondere alla chiamata sull’altro cellulare (dove si avrà la sim) e digitare il codice di verifica verrà dettato a voce da un servizio automatico.