Home » Quali brand tecnologici valgono di più? Nella classifica c’è un sorpasso che non ti aspetti

Quali brand tecnologici valgono di più? Nella classifica c’è un sorpasso che non ti aspetti

La classifica dei brand tecnologici ha mostrato un sorpasso del tutto inaspettato, il colosso sembra in affanno: la concorrenza va in rimonta e lui perde posizioni. In quest’anno di stravolgimenti a livello economico, tante aziende si sono viste in difficoltà per l’innalzamento dei prezzi delle materie prime, la classifica cambia.

Apple (Istock)
Apple (Istock)

Viviamo in un contesto socio-economico in continuo mutamento. A partire dal conflitto in Ucraina, fino al continuo aumento dell’inflazione e dei tassi di interesse. Il costo delle materie prime è in crescita e a risentirne di più sono le piccole aziende costrette a chiudere impossibilitate a rientrare nelle spese visto anche l’aumento delle bollette. I piccoli chiudono, i colossi si ridimensionano e le classifiche si stravolgono.

La top 10 mondiale però si riconferma, i migliori brand in assoluto rimangono tali: marchi che hanno investito tutto nell’innovazione tecnologica. Parliamo della top five dell’edizione del 2022 della Best Global Brands di Interbrand. Tra i nomi Apple, Microsoft, Amazon, Google e Samsung. Fin qui nulla di strano, ma la classifica rivela delle novità particolari che segnerebbero un inizio di un cambiamento importante.

La classifica aggiornata dei brand più importanti a livello mondiale porta novità: un colosso perde punti, 3 brand italiani si danno da fare

Ferrari (Istock)
Ferrari (Istock)

Innanzitutto c’è da dire che tutti i colossi social non sono presenti nella top 10. Nonostante i social sembrerebbero far parte delle nostre vite più di qualsiasi altra componente, in realtà le aziende non raggiungono i primi posti. Un chiaro segnale di un cambiamento radicale: il mercato sta subendo forti modifiche e chi rimane in testa è solo chi ha incentrato tutta la forza sul marchio, rendendolo un punto fermo per il cliente.

Apple in testa, continua ad avere il primato, ma Amazon e Microsoft subiscono cambiamenti epocali. Il colosso acquistato da Bezos porta a casa un +10% ma viene scavalcato dal competitor Microsoft che, come riporta la classifica di Forbes, arriva a un +32% conquistandosi il 2° posto. Dove sono gli italiani in tutto ciò? L’Italia non va in top 10 ma riesce ad entrare nella classifica dei primi 100.

Ricordiamo che Apple è la società tecnologica con la capitalizzazione di mercato più alta al mondo, parliamo di 2.000 miliardi di dollari, niente a che vedere con i marchi italiani che vedono decisamente meno zeri. Tre brand sono comunque presenti in lista: stiamo parlando di Gucci, Ferrari e Prada che si piazzano rispettivamente al 30°, al 75° e al all’89° posto. In termini di crescita annuale sono importanti risultati: Ferrari ha una crescita pari al 31%, una percentuale simile a Microsoft, e anche Prada e Gucci portano in classifica rispettivamente il 21% e il 23%, superando la crescita di Amazon.