Home » Lo smartphone pieghevole non basta più: quello pensato da Motorola è inimmaginabile

Lo smartphone pieghevole non basta più: quello pensato da Motorola è inimmaginabile

Rivoluzione negli smartphone: la Motorola lancia il nuovo brevetto, il cellulare diventa arrotolabile. Un passo avanti per il marchio nonostante la concorrenza sia molto alta. Dopo aver passato un periodo buio, Motorola si rilancia sul mercato con una novità ben accolta. Sarà il periodo della rimonta?

Motorola nuovo modello
Motorola nuovo modello

Al Tech World 2022, Motorola ha presentato il primo smartphone arrotolabile. Per ora si tratta soltanto di un prototipo che ci dà un’idea della parte anteriore del dispositivo ma consente di capire le potenzialità del display OLED flessibile che si arrotola e si srotola per passare da 4 a 6,5 pollici, estendendosi e ritraendosi dal bordo inferiore. Non è del tutto una novità, si pensi al Galaxy Z Flip 4 per avere un’idea di come si presenta il nuovo lancio di casa Motorola. Vi starete chiedendo allora perché così importante?

La Motorola è stata una marca che nel tempo ha perso campo nel mondo della telefonia. Se ritorniamo a 50 anni fa, i primi telefoni cellulari con l’antennina e lo sportellino per i tasti furono ideati proprio da Motorola. Insomma, parliamo di un brand che ha fatto storia nel mondo della telefonia mobile, ma negli ultimi anni non è riuscito a riposizionarsi, considerando la fortissima concorrenza di Huawei e Samsung. Questa volta lo smartphone presentato riesce a risultare compatto, con uno spessore sottilissimo, ma allo stesso tempo con la capacità di chiudersi su se stesso. Non è chiaro se si tratti di un prototipo prossimo alla commercializzazione ma potrebbe trattarsi della prossima sorpresa targata Motorola dopo il lancio del Moto Razr.

Motorola lancia la novità del brand, intanto gli smartphone pieghevoli prendono mercato a vista d’occhio

Motorola vecchi modelli
Motorola vecchi modelli (Istock)

Quel che è certo è che il mercato degli smartphone pieghevoli si sta espandendo a macchia d’olio. Una moda che ritorna, da Samsung che ha lanciato le pubblicità in tv, fino man a mano a tutte le altre marche a seguire. Ma perché questo ritorno? Fino a qualche anno fa se si acquistava un telefono pieghevole si veniva giudicati come démodé, adesso sembra diventare un modello anacronistico, che supera le barriere del tempo, per unire il touch screen alla comodità della chiusura, che rende il telefono molto più piccolo e tascabile. D’altronde, il vantaggio di poter avere un display più grande in un formato più piccolo e trasportabile è un asso nella manica imperdibile per il mondo dei laptop. Più comodo anche per chi richiede sempre una certa privacy: lo schermo chiuso eviterebbe i problemi delle anteprime delle notifiche ad esempio. Sarà questo il momento giusto per un ritorno trionfante per Motorola?